4.jpgAD _ Graziana Calabrese

 

 

Nel quartiere intorno a via della Moscova, a Milano, c’è un ristorante che è un bell’esempio di recupero architettonico. Rispettoso e al tempo stesso con un’idea creativa forte, che richiama atmosfere industriali d’epoca accostandole a dettagli e materiali sofisticati.

L’edificio che lo ospita è un palazzo degli anni ’20.

Graziana Calabrese, che ha firmato il progetto, come prima cosa ha deciso di liberare i muri e il soffitto dagli strati di cartongesso che, negli anni, avevano progressivamente soffocato gli spazi. In questo modo è emersa l’anima dell’ambiente, con archi originali: sono proprio questi, e la linea curva, che sono diventati il motivo di base, ripreso nel grande neon realizzato su disegno che illumina il bancone come negli specchi ovali con tagli geometrici. E, soprattutto, nella carta da parati, utilizzata come un grande trompe l’oeil, che è andata ad animare completamente due pareti, diventando un elemento di grande forza visiva.

 

«Nel disegnarla, mi sono ispirata ai pittori surrealisti, sempre degli anni ’20 – come Magritte, de Chirico, Escher – valorizzata dalla luce delle lampade ideate di Le Corbusier per la sua Unité d’Habitation di Marsiglia», spiega L’architetta.

 

Per sottolineare gli elementi principali dello spazio – gli archi e il grande banco bar che accoglie il cliente all’ingresso – è stato scelto di rivestirli in metallo dorato. Il risultato è un ambiente contemporaneo in felice continuità con la sua storia. Uno spazio di 300mq articolato in cinque sale, ciascuna con caratteri distintivi, composte in un unicum che parla da punti di vista diversi. Uno stile stimolante nei colori, nelle forme e nelle citazioni artistiche, e nel contempo rilassante, raffinato. Dove la presenza dell’oro, con la sua luce calda, diventa il punto di partenza per creare un’atmosfera raffinata e contemporanea.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s